Come sostituire i caratteri di default nella sezione Admin di WordPress

Come sostituire i caratteri di default nella sezione Admin di WordPress

Sarà capitato anche a voi di odiare profondamente due cose:

  1. Il rendering dei font su Chrome (una cosa che rasenta l’indecenza);
  2. Il font Open Sans di default nella sezione Admin (il backend, insomma) di WordPress.

La combinazione di questi due fattori è disarmante se dovete operare sul backend, e chi lavora su WordPress lo fa, e lo fa spesso e molto a lungo. Siccome non sono uno che accetta compromessi che possono minare la mia salute e contemporaneamente arricchire il mio oculista, ho deciso di trovare una soluzione a questo problema. Per farla semplice gli ho tirato una randellata, con buona pace di Wordpress e di Chrome.  Se vi interessa sapere di che si tratta, ecco i passaggi:

  1. Nel vostro template di WordPress avrete sicuramente un file che si chiama functions.php. Se non ce l’avete createne uno e poi apritelo con l’editor di testo.
  2. All’interno dei tag <?php … ?> inserite il seguente codice:

Come cambiare i font nel backend di WordPress

Come cambiare i font nel backend di WordPress

Andate quindi sulla bacheca di WordPress e pigiate F5 per aggiornare la pagina (o CTRL+F5 per aggiornare e contemporaneamente ricaricare il css, cosa che non guasta). Se avete fatto tutto correttamente vi troverete di fronte – finalmente, dico io – una pagina leggibile e un font ben strutturato che non vi farà rimpiangere Open Sans.

Se non avete Roboto Slab, o non avete voglia di caricarlo via ftp o di fare chissà quale diavoleria per inserirlo nel template, potete usare un altro font standard, ad esempio il caro, vecchio Trebuchet MS (o quello che preferite voi, ovviamente).

Nota: su Firefox il problema non si pone perché il rendering dei font è più che dignitoso e Open Sans risulta essere un bel font. Ma se volete comunque cambiare, that’s it!

 

 

 

Come rimuovere il banner di Offers4U da Firefox

Come rimuovere il banner di Offers4U da Firefox

In questo post cercherò di aiutare qualche utente disperato che si è trovato – come il sottoscritto – a dover fare i conti con un parassita, ovvero un fastidiosissimo banner pubblicitario di Offers4U che compare sulle pagine di eBay e di Amazon.

Premessa

Iniziamo da lontano, cioè da quando avete installato il componente aggiuntivo SaveFrom.net – helper (non metto il link perché ultimamente è segnalato come sito diffusore di malware, e questo dovrebbe già farvi capire di cosa sto parlando). Bello poter scaricare i video di youTube e di Vimeo sul vostro computer prima che la mannaia della censura li faccia rimuovere, vero? Crociate libertarie a parte, sembra che un recente aggiornamento del componente aggiuntivo per Firefox di cui sopra abbia aggiunto la meravigliosa feature consistente nel piazzare automaticamente – e subdolamente – un banner pubblicitario in basso a destra sui siti di Amazon ed eBay. Il banner appare con in bella evidenza la parola “Offerte” e almeno quattro immagini di prodotti simili a quello che state cercando. «Niente di male» direte voi. Già, in sé non è pericoloso, ma significa che qualcuno (o qualcosa) hanno preso possesso di un pezzetto del nostro browser, e questo dovrebbe darci molto fastidio. A me, per lo meno, sì.

Subdolo parassita

Quando l’ho visto per la prima volta pensavo si trattasse di una funzione aggiuntiva del vendor, ma poi ho notato – non senza un certo stupore – che il banner di Offers4U promuoveva su eBay dei prodotti venduti su Amazon. Se vogliamo giocare con delle locuzioni eufemistiche, diciamo che la cosa mi ha insospettito e mi ha spinto a indagare, se non altro perché detesto profondamente avere il computer a servizio di qualcun altro, men che meno al servizio di un adware. Spulciando fra le estensioni e i plugin di Firefox non ho trovato nulla che mi indicasse quale fosse il programma che generava questo banner, e neppure analizzando il componente con Firebug non ho ottenuto informazioni utili, salvo il fatto che tutto il suo codice era hardlinked da altrove (lo so, è un’ovvietà, ma lasciatemi dire).

Google non è d’aiuto (ma non è colpa sua)

Ho così cercato sul web e mi sono trovato di fronte a un centinaio di risultati che portavano ognuno al proprio nuovissimo, utilissimo e gratuitissimo malware removal tool. Attenzione: nessuno di questi siti vi darà indicazioni valide, le informazioni sono generiche e principalmente studiate per spingervi a installare dei software di protezione/pulizia che a volte sono peggio del problema che state cercando di risolvere. Sta di fatto che, disgustato dal continuo comparire del banner, ne ho provati un paio – Malwarebytes e SpyHunter – dopo aver fatto la solita scansione con Spybot Search and Destroy, ma nessuno di questi ha rilevato un potenziale colpevole, anzi, la cosa di cui si preoccupavano di più era di obbligarti a fare la registrazione online per soli 29 euro (quando ho detto “gratuitissimo” ero sarcastico, se non si era capito). Uno in particolare, SpyHunter, fa la scansione, rileva “potenziali” minacce e poi o paghi oppure non fa neppure un tentativo, e peggio ancora alla disinstallazione obbliga a riavviare il sistema senza darti altre opzioni. Una vera cacca, diciamolo.

Come possiamo rimuovere il banner di Offers4u?

Come rimuovere il banner di Offers4U da Firefox

Finestra delle opzioni di SaveFrom.net – Helper, notare l’ultima casellina in basso (da cui va tolto il segno di spunta).

Fin qui la parte guidata dalla pelandronite, che non ha dato risultati. Così ho usato il vecchio metodo: disattivare tutti i componenti di Firefox e poi provare, attivandoli uno a uno, a fare il refresh della pagina di eBay. Alla fine è venuto fuori il colpevole, appunto SaveFrom.net – helper.

Quindi, in conclusione, per liberarvi da questa tigna schifosa seguite le istruzioni:

  • aprite i componenti aggiuntivi di Firefox
  • cercate SaveFrom.net – helper
  • cliccate sul pulsante “Opzioni”
  • nella finestra che si apre, cliccate sul pulsante “Settings”
  • andate a fondo pagina e cercate la checkbox denominata “Advisor
  • togliete la spunta et voila, il problema è risolto.

Questo vale solo se avete il vizietto di scaricarvi localmente i video di YouTube o di Vimeo e vi piace usare appunto il plugin SaveFrom.net – helper. Se invece vi è servito una volta sola allora fate come me: disinstallate questo componente e non installatelo mai più. Per il solo fatto che un bel giorno il suo programmatore ha deciso – senza dirvi nulla, ovviamente – di installare nel vostro browser un adware. Avrebbe potuto fare di gran peggio, e questo non deve accadere.